RICETTA DEL PANETTONE AL CIOCCOLATO senza uova , burro e canditi

Partendo dal presupposto che , farsi le cose in casa non ha eguali soddisfazioni , ho provato nell'ardua impresa di realizzare con la pasta madre i miei primi panettoncini , tre giorni di lavorazione ,,o meglio , l'intervento umano è limitato ma costante .

Partendo da questa pallina di pasta madre , siamo arrivati ad avere dei bei panettoncini vegani ,
non spaventatevi e non escludete la ricetta solo eprchè siete onnivori e non trovate simpatia nei confronti di chi cadaveri non ne mangia , ma valutatela e magari provatela male di certo non fà!
Ho preso spunto da qui : http://www.goccedaria.it/item/il-mio-veg-panettone.html  , un ottimo blog , poi ovvio qualcosa ho modificato , io scrivo come l'ho fatto io , ma valutate voi poi quale sia il meglio per voi .

Prendere 50 gr di pasta madre appena rinfrescata ,  fatela riposare a temperatura ambiente soperta da un panno umido e poi ancora coperta da una coperta di lana per 8 ore .
Rinfrescatela nuovamente e lasciare riposare ancora 4 ore.


Prendere tutta la pasta che avrete ottenuto , aggiungerci 250 gr di farina, 20 gr di olio di girasole, 20 gr farina di riso, 70 gr di zucchero di canna integrale, 120 gr di acqua tiepida , lavorare per bene .
Fare riposare per 12 ore coperta ancora da un panno umido e dalla coperta .

Prendete tutto l'impasto  aggiungerci di nuovo
- gr 250 di farina
-pizzico di sale
-50 gr olio girasole
-35 gr acqua tiepida
-100 gr zucchero di canna integrale
-130 gr latte vegetale , in questo caso ho utilizzato il soia , avevo quello aperto in frigo!
Lavorare per bene e fare riposare almeno 4 ore coperta da un  panno umido e la solita coperta .

ULTIMO IMPASTO
 Prendete tutto l'impasto che ha riposato aggiungere
-130 gr di farina di riso
-1 cucchiaio di polvere di agrumi ( si ottiene facendo seccare le scorze biologiche degli agrumi e frullare )
- gr 75 acqua tiepida
-30 gr zucchero canna integrale
-scaglie di cioccolato
Lavorare , fare riposare un'ora e poi metterla negli stampi ....
cercando di fare la PIRLATURA ,, che è??? ecco un video di pochissimi secondi :
https://www.youtube.com/watch?v=QGjLNfQREdg

Per gli stampi se non trovate i pirrotini appositi oppure li trovate ma costano troppo ho trovato questo ottimo modo in un meraviglioso blog , con della semplice carta da forno:
http://profumodilievito.blogspot.it/2008/12/stampi-per-panettone.html




Si dovrebbe fare lievitare altre 12 ore , ma io dopo sole 2 ore avevo questa cosa :


Quindi ho deciso di infornare

le tempistiche ogni forno va da sè , quindi valutate voi io faccio la prova ago da maglia e bucando fino al centro della torta o panettone o qualsiasi cosa stò cuocendo ne esce bagnato non è cotto se è asciutto si!!
Poi come si vede in foto li ho messi a testa in giù. quello senza pirrotino si è spappolato a terra...e magiato subito
 gli altri :


Il commento del marito???

Sembra davvero un panettone!!
Conoscendolo è il massimo che poteva dirmi , vuol dire ...molto buoni ! tradotto.

UN GRAZIE SPECIALE A ELENA CHE MI HA REGALATO i pirottini o meglio in fase di scambio eventuale e valutato , la quale mi ha dato anche molte dritte! grazie di cuore

2 commenti:

Lazza ha detto...

"non spaventatevi e non escludete la ricetta solo eprchè siete onnivori e non trovate simpatia nei confronti di chi cadaveri non ne mangia"

Ma dai Stefania, sono convinto che nessuno dei tuoi lettori abbia mai mangiato umani morti. :D
Scherzi a parte invece la ricetta mi sembra molto interessante. Anzi la passo subito ad un'amica che è allergica alle uova, così magari può provare. :) Grazie per averla condivisa e soprattutto documentata con le foto (che onestamente contribuiscono molto alla qualità del post). Anche la faccenda dell'ago da maglia è interessante, non sapevo che si facesse così. Vabbè almeno ho la scusa che sono un maschio, quindi ne ho un sacco da imparare in cucina. ;)

MCKINLEY ha detto...

Hummmm! Fantastic!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...